voce-storico

VENERDI 6 LUGLIO 2012

PRIMALUNA (LECCO)

 

- ore 17.30, Oratorio di Primaluna

Testimoni della tradizione

Laboratorio sulle culture dell’Arco alpino

A cura dell’associazione Baraban

 

Cantare insieme alla scoperta del patrimonio musicale della cultura alpina: un workshop aperto a tutti per partecipare insieme al concerto.

 

- ore 20, Torre medievale

La torre di Primaluna

Visita guidata e illuminazione della torre

A cura dell’associazione Amici della Torre

Light Design a cura di Meeting Project

 

- ore 21, Piazza della Chiesa

AlpMusic – Canti e suoni dell’arco alpino

Ensemble Baraban

Aurelio Citelli: voce solista, bouzouky, tastiere, basso

Giuliano Grasso: violino, viola, voce

Diego Ronzio: clarinetto, darbouka, vibrafono, percussioni, voce

Paolo Ronzio: chitarra, bouzouky, musette, autoharp, voce

Maddalena Soler: voce solista, violino

 

Con la partecipazione di cantori di Primaluna e Cortenova

 

Musiche, suoni, storie e immagini si intrecciano per  raccontare uno dei luoghi più suggestivi d’Europa, sullo sfondo della grande torre illuminata.

 

In caso di maltempo il concerto si svolgerà nella chiesa parrocchiale

 

Ingresso libero

Info:

Res Musica  tel. 0341 493471 - 349.6375703 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sito web http://voces.artemusicfestival.it

 

Venerdì 6 luglio a Primaluna (Lecco) secondo appuntamento di VOCES, il festival di musica tradizionale e antica promosso da Sviluppo Non Profit e da Res Musica, realizzato con il contributo di Fondazione Cariplo, della Provincia di Lecco e di numerosi enti pubblici e privati del territorio.

Musica, archeologia, tradizioni popolari si intrecciano in uno spettacolare scenario naturale di fronte alle Grigne con i tre momenti che scandiscono la giornata, culminante con  l’illuminazione delle rovine della grande torre medioevale che sovrasta il paese di Primaluna.

La torre quadrata, costruita fra i secoli XI e XIII, apparteneva alla casata dei Torriani. Attraverso un suggestivo gioco di luci curato dagli specialisti di Meeting Project,, che le permetterà di essere vista da tutta la valle, essa diventerà protagonista della serata, simbolo del medioevo valsassinese. A partire dalle ore 20, con partenza a turni dalla Piazza della Chiesa, sarà possibile effettuare una visita guidata, a cura dell’associazione Amici della Torre, alla scoperta di passaggi segreti, vecchie mura, simboli e strutture antiche di un autentico borgo medievale. La visita si snoderà attraverso le vie del centro storico alla ricerca degli stemmi dei Torriani posti sulle antiche case e si concluderà alla Torre da cui si potrà ammirare un incantevole panorama.

Alle 21, nella Piazza della Chiesa, va in scena AlpMusic: un concerto nel quale musiche, suoni, storie e immagini dell’arco alpino si intrecciano per  raccontare uno dei luoghi più suggestivi d’Europa, porta di passaggio di genti e culture, spazio in cui le lingue e i saperi s’incontrano.  Protagonisti del concerto sono i musicisti dell’Ensemble Baraban. Fra i più acclamati gruppi della musica popolare italiana, i Barabàn mescolano melodie, lingue, ritmi e sonorità dell’Italia settentrionale con strumenti e musica di altre culture popolari, in un’originale sintesi musicale tra modelli della tradizione e gusto contemporaneo, fra memoria del passato e creatività del  presente.

Prima del concerto alle ore 17.30, presso l’oratorio della chiesa di Primaluna, si terrà un workshop aperto a tutti sul tema Testimoni della tradizione: un laboratorio sulla cultura e i canti tipici dell’arco alpino, durante il quale, fra l’altro, si potrà provare alcuni canti per unirsi ai musicisti in un coinvolgente momento di canto comune durante il concerto della sera.

L’evento è realizzato con il patrocinio e il contributo del Comune di Primaluna.

 

visualizza i dettagli del progetto

 

Venerdì 22 giugno alle ore 11.30 presso la Sala Miglio della Provincia di Lecco (P.za Lega Lombarda 4) avrà luogo la conferenza stampa di presentazione del progetto VOCES.

 

Dar voce alle persone quali testimoni del sapere e delle tradizioni, suscitando una partecipazione che riguarda l’intera comunità: questa è l’originale proposta del progetto. Creato dall’incontro di enti e istituzioni impegnate nella promozione culturale e sociale del territorio, VOCES nasce dalle ricerche sulla cultura popolare sviluppate nell’ambito del progetto REIL (Registro delle Eredità Immateriali della Lombardia), promosso dall’Archivio di Etnografia e Storia Sociale della Regione Lombardia (AESS).

 

Sostenuto da Fondazione Cariplo, il progetto si sviluppa nel corso di due anni: due anni durante i quali organizzare una rete di persone e istituzioni per dar vita a un evento unico in Lombardia, che diventerà un vero e proprio festival della musica e della cultura tradizionale.

 

SERATA INAUGURALE

SABATO 30 GIUGNO 2012

INTROBIO (LECCO)

 

 

Ore 18

 

Palazzo Arrigoni

IL FOLLETTO DELLA TORRE: STORIE E LEGGENDE DI INTROBIO

Workshop con Giusi Beri e Marco Sampietro

A cura di Associazione Amici della Torre e Comune di Introbio

 

La torre di Introbio è legata a racconti e personaggi tramandati dalla memoria degli abitanti: un viaggio affascinante fra storia e  leggenda.

 

 

Ore 21

 

Palazzo Arrigoni

VOI CH’AMATE DI VERO AMORE

Canti di crociata e di pellegrinaggio nell’Europa medievale

 

Ensemble Micrologus

Light Design a cura di Puntomedia

I canti dei pellegrini e dei crociati rievocano i secoli nei quali la Valsassina fu un importante luogo di passaggio per le genti provenienti dal Nord.

 

Ore 21: I parte presso il cortile del Castello (solo su prenotazione)

Ore 21.30: II parte presso la piazza fuori dal Castello

 

 

Prenotazioni entro il giorno precedenteinviando una mail

a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o al numero 349 6375703

 

 

 

 

Possibilità di cena a prezzo convenzionato di € 15 presso la Trattoria Folat, in piazza della Torre.

 

Per prenotazioni chiamare il numero 0341 980295 entro il giorno precedente