Concerto straordinario: Andrea Padova suona Chopin, Liszt, Ravel, Debussy

Domenica 21 agosto alle ore 21, a Barzio, Palazzo Manzoni. Pochi posti gratuiti (venite per tempo!) per un viaggio nella musica fra Ottocento e Novecento, culminante con gli autori francesi del periodo detto “impressionista”.
La prima parte è dedicata a Chopin: l'Improvviso n. 2 op. 36 e la celebre Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35. Nella seconda parte, i giochi d’acqua di Liszt (Les jeux d’eaux à la Villa d’Este) e di Ravel (Jeux d’eaux), e le alchimie sonore di Debussy (Clair de lune, L’ Isle Joyeuse).
Interprete del programma è il pianista Andrea Padova, che si è imposto all’attenzione della critica nel 1995 con la sua vittoria al Premio Internazione “J. S. Bach” di Saarbrücken. Da allora ha tenuto concerti in tutto il mondo, suonando per istituzioni come Carnegie Hall di New York, Washington Performing Arts Society, Tokyo Opera City Concert Hall, Gasteig di Monaco di Baviera, Granada Festival, Accademia di S. Cecilia in Roma. Oltre che come specialista di Bach, ha raccolto notevoli consensi anche come interprete chopiniano e nel 2008 ha debuttato al Teatro alla Scala eseguendo il Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra. Ha inciso numerosi dischi dedicati a Busoni, Schumann, Bach, ed è impegnato nell’incisione in cd e dvd dell’integrale delle sonate di Mozart (Limen). Tra i suoi prossimi impegni, récital in Francia, Giappone, Hong Kong e Stati Uniti e una collaborazione con i solisti del Royal Concertgebouw .
L’evento è organizzato da Res Musica e dal Comune di Barzio nell’ambito del progetto “Il libro, la voce, l’immagine”, realizzato con il sostegno di Fondazione Cariplo.
Ingresso libero.
Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , tel 392 46 71 504