VOCES 2015: CANTI SULLA VIA FRANCIGENA - Aperte le prenotazioni

Venerdì 18 settembre, Civate (Lecco)

LA CANSON DE L’AMOR - Canti e danze della tradizione popolare sulla Via Francigena

 Venerdì 18 settembre il festival Voces fa tappa a Civate con un’iniziativa ambientata in uno dei più significativi monumenti artistici della Lombardia: la Casa del Pellegrino. L’edificio, che conserva uno straordinario ciclo di affreschi quattrocenteschi a tema profano, nacque come ospizio per i pellegrini. A  questa originaria funzione che si richiama la proposta di Voces, incentrata sul tema del pellegrinaggio a  Santiago de Compostella lungo le varie diramazioni della Via Francigena nel territorio italiano di confine, corrispondente agli attuali Piemonte e Val d’Aosta.

 L’iniziativa ha inizio alle ore 18 con una visita guidata alla Casa del Pellegrino (ingresso euro 3) a cura dell’associazione Luce Nascosta.

 Alle ore 19 è proposta un’apericena che, a soli euro 14, proporrà i Sapori del Piemonte, con vini e prodotti tipici della cucina piemontese. Prenotazione obbligatoria entro martedì 15 settembre al CFP “Aldo Moro”, tel. 0341 580359 (orario d’ufficio).

 Come è noto, il pellegrinaggio, per i tempi e i modi in cui si svolgeva, rappresentava una straordinaria esperienza di contatto e di conoscenza con lingue, culture e tradizioni diverse. In territorio italiano sono importanti le tradizioni degli attuali Piemonte e Val d’Aosta, con particolare riferimento alle valli occitaniche e patois:  alle ore 21 il concerto intitolato La canson de l’amor – Canti e danze della tradizione popolare sulla Via Francigena impagina un suggestivo viaggio linguistico e musicale nella cultura popolare di queste zone, attraverso i canti e le danze eseguiti con la voce e gli strumenti tradizionali.

 Protagonista della serata è l’ensemble Tre Martelli, dal 1977 impegnato nella riproposta della musica  della   tradizione popolare piemontese. Attualmente ha all’attivo undici incisioni, varie partecipazioni ad altre produzioni discografiche e un migliaio di concerti in tutta Europa, con  consenso unanime della stampa internazionale e un sempre più vasto apprezzamento di pubblico.

 Il concerto è organizzato con il patrocinio del Comune di Primaluna e il sostegno di Regione Lombardia, Fondazione della Provincia di Lecco, Banca della Valsassina Credito Cooperativo, Acel Service.